NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI / (ENG)
INFO / / TWITTER / INSTAGRAM

illustrazione nicoladagostino.net

Comicsblog – Lucca Comics 2010: ProGlo Edizioni e il Dare di Grant Morrison
Qualche domanda a Giovanni Agozzino per sapere tutto del volume, della sua storia editoriale e di come è giunto a noi grazie a Prospettiva Globale.

Pubblicato il 4/11/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , , ,


Ripubblicazione delle mie note a The Invisibles
Nel gennaio 2002 il sito Newsarama.it iniziò la pubblicazione di alcune note che avevo stilato insieme a Nicola Battista negli anni precedenti, durante la traduzione in italiano di The Invisibles, la serie di culto ideata da Grant Morrison.

Pubblicato il 23/11/2009 e archiviato in: altro  
Tag: , , ,


The Invisibles – note all’edizione italiana
Appunti, note e commenti all’edizione italiana Magic Press della serie Vertigo/DC Comics “The Invisibles” di Grant Morrison.

Pubblicato il 22/11/2009 e archiviato in: altro  
Tag: , , , , ,


Notes on Grant Morrison’s “The Filth”
What follows is a mix of trivia, notes and precious explanations provided by Grant Morrison: I collected this during the translation of Morrison’s The Filth comic book series into italian and I’m providing it here, in a per issue list, in the hope some of the readers of the series will find some interesting and/or useful info.

Pubblicato il 19/05/2009 e archiviato in: altro,traduzioni  
Tag: , , ,


e-mail e fumetto
Prima o poi mi avventurerò ad esplorare la forte commistione di fumetto e Information Technology nelle opere dello scrittore britannico Warren Ellis, che su Internet è anche articolista e commentatore per Suicide Girls e Reuters nonché osservatore, animatore, ricercatore e scopritore di curiosità e di riflesso blogstar (grazie all’amicizia con la crew di BoingBoing.net). manofmeatgmailcomIn questa occasione mi limiterò ad un dettaglio in cui mi sono imbattuto traducendo in italiano il primo volume di “Desolation Jones”: l’uso strumentale della posta elettronica e di GMail da parte di Ellis. In una vignetta del primo numero della serie si vede chiaramente il mittente da GMail, che corrisponde all’intermediario di Jones, Jeronimus Corneliszoon, avvocato e ex-spia come il protagonista e gran parte dei personaggi coinvolti nella vicenda. Corneliszoon, vista la sua peculoarità (che non intendo svelare a chi non ha letto il fumetto) ha l’account manofmeat {at} gmail(.)com. Ho provato a scrivere all’indirizzo che è stato registrato da qualcuno (lo stesso Ellis? qualcuno della casa editrice?) ma senza risposta. Aggiungo che anche andersklimakks {at} gmail(.)com, account che porta il nome di un pittoresco personaggio di The Filth dello scozzese Grant Morrison, non è disponibile (sì, ci avevo provato io). E no, anche in questo caso non ricevuto alcuna risposta ai messaggi inviati.

Pubblicato il 7/02/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Note a “The Filth” di Grant Morrison
Quanto segue è un mix di curiosità, note e vitali spiegazioni fornitemi dall’autore scozzese di fumetti Grant Morrison. Questo materiale è stato raccolto durante la traduzione in italiano della serie “The Filth” di Morrison e l’ho assemblato (ordinandolo per numero di albo) nella speranza che possa risultare interessante e/o utile ai lettori della serie.

Pubblicato il 23/07/2007 e archiviato in: articoli,traduzioni  
Tag: , , , ,


Appunti su “The Invisibles” di Grant Morrison
Alcuni appunti sparsi su “The Invisibles” da lettore e traduttore dell’opera.

Pubblicato il 20/04/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


“The Filth” di Grant Morrison: istruzioni per l’uso
La scorsa settimana ho ricevuto, insieme ad altri libri, anche la raccolta brossurata in volume unico della serie “The Filth” di Grant Morrison, Chris Weston e Gary Erskine per la DC/Vertigo. Non ho intenzione di fare una recensione per vari motivi, uno dei quali è che sono stato il traduttore in italiano dei 13 albi per la Magic Press e ho già contribuito con alcune note e dettagli sull’opera. The FilthVoglio invece evidenziare come nella versione raccolta il fumetto sia introdotto non da una prefazione di questo o quel personaggio noto e tantomeno da retroscena di autori o curatori. Ci sono invece tre pagine intitolate “Patient Product Information” che scimmiottano delle (finte) istruzioni per l’uso dei medicinali, quelle dette in gergo dei bugiardini. Le pagine, un elenco di consigli, indicazioni e controindicazioni alla lettura di “The Filth”, sono in perfetta armonia tematica e grafica con le seguenti trecento pagine di fumetto e anche con la quarta di copertina. Ancora più rilevante (e secondo me palese) è che si tratta un modo ironico in cui lo scrittore ed ideatore, Grant Morrison, ha voluto rispondere a chi tra lettori e recensori ha bollato la serie con un “non si capisce niente!” Graficamente ricercate come le copertine della serie (realizzate dallo studio Segura) questa pagine sono un esempio di metatestualità che si aprono con “Warning! Be Careful!” servono ad esternare le tematiche ed il pubblico a cui Morrison si rivolge con The Filth “all manner of disorders including Internet pronography addiction, insomnia, grief, ‘mid-life’ crisis, schizophrenia, the ignorance of samsara and the 21-st century blues” ma sopratutto per sottolineare che “The Filth contains the active ingredient metaphor Ergo: si consiglia vivamente l’astensione dalla lettura a chi difetta di sentimenti, immaginazione e di ironia. ;-)

Pubblicato il 20/04/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,






Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link