NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI / (ENG)
INFO / FEED / / TWITTER / INSTAGRAM

illustrazione nicoladagostino.net

No, il 2016 non è l’anno della newsletter
Tre motivi per cui scegliere la newsletter come strumento di comunicazione e promozione potrebbe non essere una buona idea.

Pubblicato il 11/01/2016 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Google: crittografia anti-NSA per il traffico di Gmail
Adozione di nuove misure per rendere ancora più privata la posta degli utenti

Pubblicato il 21/03/2014 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Gmail per iOS: Google ci riprova
Arriva la versione 2.0 dell’app ufficiale per gestire la posta di Gmail su iPhone e iPad: vediamo cosa c’è di nuovo

Pubblicato il 6/12/2012 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Mozilla Messaging chiude e confluisce in Labs
Mozilla si riorganizza e compatta in un unico gruppo di sviluppo i suoi prodotti e strumenti per comunicare e interagire online, tra cui Thunderbird.

Pubblicato il 5/04/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Sopraffatti dalle email? Arriva la Posta prioritaria di GMail
La nuova Priority Inbox individuerà  i messaggi importanti e li organizzerà nella casella di GMail, con l’aiuto degli utenti.

Pubblicato il 31/08/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Thunderbird 3: stiamo lavorando per voi
Fervono i lavori per il rilascio della versione finale del client di posta targato Mozilla.

Pubblicato il 27/11/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Delicious: arriva la condivisione dei bookmark su Twitter e per email
Si aggiungono due opzioni per condividere i preferiti anche con chi non usa Delicious: su Twitter oppure tramite un messaggio di posta elettronica.

Pubblicato il 4/08/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Your in-box should now be empty. Or maybe not.
From: http://www.iht.com/articles/2009/03/05/technology/05basics.php
Your in-box should now be empty. Think of this as its optimal state — your goal, from now on, will be to keep this space as pristine as possible, either empty or nearly so. To realize that goal, live by this precept: Whenever you receive a new message, do something with it. Don’t read your e-mail and then just let it sit there — that’s a recipe for chaos.
Or for better answers. Do we really need to answer and deal as fast as we can with our communication? How about establishing a middle ground and letting simmer some of those e-mails a bit before oblit^^ answering?

Pubblicato il 5/03/2009 e archiviato in: altro  
Tag: , , , , ,


Le novità sul fronte Mozilla Thunderbird
Una nuova beta del programma, rinnovo del sito ufficiale ma anche problemi di risorse nello sviluppo, che penalizzano la funzionalità strategica di agenda.

Pubblicato il 3/03/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Postbox, un concorrente per Thunderbird (gallery)
Creato da ex sviluppatori Mozilla, ecco una versione riveduta e potenziata di Thunderbird per gestire meglio le nostre comunicazioni, anche attingendo a servizi e risorse online.

Pubblicato il 11/02/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Questo messaggio si autodistruggerà…
Un’idea antica rimessa in pratica con un servizio moderno: aggirando le e-mail grazie al Web 2.0.

Pubblicato il 9/10/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Prepariamoci al peggio con un’e-mail
Un servizio di consegna messaggi in automatico e con la sicura. Per cautelarsi in caso succeda qualcosa o come sistema di avvertimenti.

Pubblicato il 12/06/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Alpine: la nuova posta a linea di comando
È l’erede di Pine. Ed ha anche una versione online, per chi vuole una webmail da vero smanettone.

Pubblicato il 1/04/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


La comodità delle interviste via Internet
Dopo aver letto la versione italiana di “The Perfect Thing” sono finito sul blog di Steven Levy. Navigando a ritroso ho notato con piacere un intervento in cui si affrontano le differenze tra un’intervista “vecchio stile” e quella condotta per Instant Messaging (se va bene) oppure con l’ormai standardizzato metodo di inviare per e-mail una lista di domande. La questione non è nuova e il nocciolo avevo provato ad esporlo in passato, sintetizzando un piccolo sfogo apparso su BoingBoing nel 2003. Levy, da bravo articolista (ed intervistatore) qual è, approfondisce altri aspetti accessori ed essenziali tra cui evidenzierei
  • la fiducia che si deve necessariamente instaurare tra intervistatore ed intervistato
  • l’apertura mentale necessaria sia che si stia parlando de visu o che si conduca un più ingessato botta e risposta in differita
  • un occhio alla sintetiticità
Rispetto alla pagina o due della rivista stampata il maggior ‘respiro’ di una registrazione diffusa nella sua interezza* non necessariamente è a servizio dell’obiettivo. E del lettore. * come file audio o trascrizione su un blog

Pubblicato il 28/02/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Interviste o questionari?
“Email questionnaires are not interviews” è il succo di una riflessione (o una semplice constatazione?) che risale al 2003. È però tutt’ora attuale e valida. Di cosa parla la riflessione? delle profonde differenze che esistono tra una semplice lista di domande (immutabili) a cui si riceve una risposta (in differita) e una vera intervista. Quest’ultima dovrebbe essere frutto di interazione (in tempo reale) ed insieme ad alcuni svantaggi per chi la cura porta anche evidenti vantaggi, sopratutto per chi legge. Avendo condotto entrambe le forme di ‘intervista” per svago (autori di fumetto) e per lavoro (articoli sull’ICT) sottoscrivo la riflessione e direi la differenza sia percepibile anche “a pelle” semplicemente (ri)leggendo qualche articolo e colloquio pubblicati su testate negli ultimi anni.

Pubblicato il 24/02/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , ,


e-mail e fumetto
Prima o poi mi avventurerò ad esplorare la forte commistione di fumetto e Information Technology nelle opere dello scrittore britannico Warren Ellis, che su Internet è anche articolista e commentatore per Suicide Girls e Reuters nonché osservatore, animatore, ricercatore e scopritore di curiosità e di riflesso blogstar (grazie all’amicizia con la crew di BoingBoing.net). manofmeatgmailcomIn questa occasione mi limiterò ad un dettaglio in cui mi sono imbattuto traducendo in italiano il primo volume di “Desolation Jones”: l’uso strumentale della posta elettronica e di GMail da parte di Ellis. In una vignetta del primo numero della serie si vede chiaramente il mittente da GMail, che corrisponde all’intermediario di Jones, Jeronimus Corneliszoon, avvocato e ex-spia come il protagonista e gran parte dei personaggi coinvolti nella vicenda. Corneliszoon, vista la sua peculoarità (che non intendo svelare a chi non ha letto il fumetto) ha l’account manofmeat {at} gmail(.)com. Ho provato a scrivere all’indirizzo che è stato registrato da qualcuno (lo stesso Ellis? qualcuno della casa editrice?) ma senza risposta. Aggiungo che anche andersklimakks {at} gmail(.)com, account che porta il nome di un pittoresco personaggio di The Filth dello scozzese Grant Morrison, non è disponibile (sì, ci avevo provato io). E no, anche in questo caso non ricevuto alcuna risposta ai messaggi inviati.

Pubblicato il 7/02/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Le e-mail a perdere di BugMeNot
I tipi di BugMeNot hanno colpito ancora: al database per aggirare le registrazioni obbligatorie e fruire di contenuti online, si affianca ora anche un servizio complementare di email “usa e getta”.

Pubblicato il 17/12/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Per non dimenticare più – Web 2.0, i siti della settimana (79)
E-mail, feed e anche Sms per persone impegnate e con poca memoria: ora è più facile tenere a mente, grazie ai servizi su Internet, appuntamenti, incontri, impegni, ricorrenze e altro ancora.

Pubblicato il 6/11/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


La rinascita di Eudora. O forse no
È arrivato quello che si propone come l’erede dello storico client di posta elettronica della Qualcomm, Eudora. Ma per ora le novità sono poche.

Pubblicato il 6/09/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Clear Context IMS per Outlook
Un’aggiunta per applicare il metodo Getting Things Done alle nostre email in Microsoft Outlook

Pubblicato il 2/05/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,






Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2017 Nicola D'Agostino - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link