NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI / (ENG)
INFO / FEED / / TWITTER / INSTAGRAM

illustrazione nicoladagostino.net

Downloadblog – Google Bookmark e Delicious: due approcci diversi al social bookmarking
Due servizi solo in apparenza simili, che nell'uso si rivelano un'impostazione differente. Vediamo perché.

Pubblicato il 11/04/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Delicious: non ci sarà un software ufficiale per iPhone
Il servizio di bookmarking di Yahoo! spiega perché creare un programma apposito non è la soluzione migliore e riconferma la versione mobile del sito come soluzione più adeguata per accedere da iPhone ed altri dispositivi cellulari.

Pubblicato il 27/03/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Delicious: niente App per iPhone
Ecco una traduzione del testo in cui Simon Davison di Delicious spiega perché si sia deciso di non realizzare un’app per iPhone & C.

Pubblicato il 27/03/2010 e archiviato in: altro  
Tag: , , , ,


Cambiare identità in Delicious
Tra le ultime novità di Delicious c’è anche la possibilità di cambiare utente se si possiede più di un account.

Pubblicato il 10/03/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , ,


Delicious: alla scoperta delle ultime novità
Più privacy, ordine nei tag ma anche offerta di link interessanti e opzioni utili. Delicious si evolve ulteriormente e lancia un’estensione ufficiale per Google Chrome.

Pubblicato il 9/03/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , ,


Delicious e il rel=”me”
Ci sono svariate novità su Delicious. Ne vorrei evidenziare una, legata all’affermare la propria identità su Internet.

Pubblicato il 9/03/2010 e archiviato in: altro  
Tag: , , , , ,


The Notes field in Delicious bookmarks: what you see is what everybody gets
Since the beginning of March 2010 Delicious honors text formatting in the description of bookmarks and shows the content to everybody exactly how the creator intended.

Pubblicato il 9/03/2010 e archiviato in: altro  
Tag: , , ,


Un ebook in italiano su Delicious?
Nel novembre del 2008 proposi una guida pratica in italiano sul servizio di bookmarking Delicious. Quel libro, che all’epoca non riscosse l’interesse degli editori, potrebbe nascere come ebook. Ecco cosa conterrebbe.

Pubblicato il 28/02/2010 e archiviato in: altro  
Tag: , ,


Come accedere a un feed di Delicious bloccato da Yahoo!
Il problema: Delicious blocca l’accesso ai suoi feed ad alcuni provider di web hosting italiani. La soluzione (temporanea): far fare un passaggio intermedio ai feed ed accedervi indirettamente. Vediamo come.

Pubblicato il 27/02/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


I miei quindicimila bookmark
Verso la metà di febbraio i bookmark accumulati nel mio account su Delicious.com hanno raggiunto quota 15’000. Provo a rispondere alla domanda: “Ma cosa ci fai con tutti quei preferiti?”

Pubblicato il 20/02/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Hack Delicious feeds with Yahoo! Pipes
The problem: obtaining a combined Delicious network feed devoid of the “[username]” prefix before each and every bookmark.

Pubblicato il 17/02/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Honoring the formatting of ‘Notes’ on Delicious or not: what’s you choice?

Pubblicato il 31/01/2010 e archiviato in: altro  
Tag: , , ,


A “Save to Mobile Delicious” bookmarklet
Currently, the mobile version of Delicious offers no other way to add a new bookmark than a save link, which is awkward and forces you to manually copy and paste the url, title and description of the website you want to add.

Pubblicato il 31/12/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Modificare bookmark su Chrome e Chromium per Mac senza il Bookmark Manager
A partire dalla versione 3.0.196 delle build di Chromium per Macintosh è possibile usare la voce “Modifica…” (Edit se usate il programma in Inglese) del menù contestuale richiamabile sui bookmark presenti nella “Bookmarks Bar”.

Pubblicato il 1/11/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


I miei primi 14000 bookmark: considerazioni d’uso
Durante lo scorso fine settimana ho raggiunto (e superato) i quattordicimila bookmark su Delicious.

Pubblicato il 5/10/2009 e archiviato in: altro  
Tag: , ,


Delicious: i nomi nel network
Un’altra novità recente di Delicious è il modo in cui ora gli utenti compaiono nel nostro Network.

Pubblicato il 4/10/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Bookmarking: Delicious migliora ricerca, grafici e gestione via iPhone
Arriva una serie di piccole, utili aggiunte. Per avere più controllo e informazioni sui bookmark archiviati su Delicious, in qualsiasi modo vengano usati.

Pubblicato il 2/10/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Organizzare le informazioni, ma non troppo
La settimana scorsa discutevo con Claudio Cicali di alcuni argomenti: di del.icio.us, dell’archiviazione degli url “utili” e di quelle periodiche liste con “il meglio di…”. Con Claudio abbiamo concordato che queste liste così come l’aggiunta ai bookmark forniscono una sensazione di soddisfazione, di “controllo”. Una volta archiviata la risorsa è nostra, l’abbiamo domata. Purtroppo non è così: il controllo e la reperibilità totale delle informazioni archiviate, per quanto bene, è impossibile. Dei miei 6000 e passa bookmark su del.icio.us so, per esperienza, che una buona fetta è inutile, irreperibile. È un dato con cui bisogna fare i conti e che, seppure a malincuore, ho imparato ad accettare. L’organizzazione dal basso e con criteri personali (ergo: incostanti, imprecisi, umorali), la crescita delle informazioni archiviate, i limiti del sistema: questi sono alcuni dei motivi per cui quando cerco per l’ennesima volta la lista dei vecchi Macintosh e relativa compatibilità con le vecchie versioni del Mac OS ormai finisco sempre su Google e faccio sempre prima che a scartabellare tra le decine e decine di pagine di del.icio.us a chiedermi quale tag avrò usato e perché quel dannato url non esca fuori. del.icio.us mi è invece di ausilio in altre situazioni, in aspetti su cui Google latita. Il bookmarking sociale è più limitato e mirato e supera un qualsiasi motore generalista nel presentare, filtrare ed aggregare velocemente ed efficacemente le informazioni già selezionate (da me) e davvero pertinenti (per me) su una data tematica. Il tutto, se si è investito tempo ed energie, anche con descrizioni e note. Probabilmente, anzi sicuramente, con l’accoppiata Google/del.icio.us e l’occasionale ricerca tra le e-mail copro solo una parte dello scibile che mi servirebbe: non ho cioé il “controllo totale” sulle informazioni. Ma va bene così: un po’ di caos fa parte del gioco ed è anche di stimolo a provare nuove tecniche e strumenti.

Pubblicato il 4/09/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Delicious: arriva la condivisione dei bookmark su Twitter e per email
Si aggiungono due opzioni per condividere i preferiti anche con chi non usa Delicious: su Twitter oppure tramite un messaggio di posta elettronica.

Pubblicato il 4/08/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


There’s no such thing as too many tags
In the Rule Torrent of Wired’s “How to Behave/ New Rules for Highly Evolved Humans” I noticed this line:
Tag Flickr photos freely—there’s no such thing as too many tags
On the same note here’s Joshua Shachter in 2006 speaking of tags on Delicious:
[…] letting people use their own tags–instead of choosing them from a menu he provided–would make del.icio.us more likely to be genuinely useful. Each person who uses del.icio.us is effectively coming up with an idiosyncratic system for classifying the Web: an article about, say, Dallas Mavericks owner Mark Cuban might be tagged “Mavericks” by one person, “crazy” by another, and “Mavericks” and “crazy” by a third. (Del.icio.us allows users to pin as many tags on a page as they want.)

Pubblicato il 21/07/2009 e archiviato in: altro  
Tag: , , ,






Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2017 Nicola D'Agostino - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link