NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI / (ENG)
INFO / / TWITTER / INSTAGRAM

illustrazione nicoladagostino.net

Storie di creatività condivisa
Si intitola “The Power of Open” ed è una pubblicazione che raduna e presenta oltre trenta “voci” di musicisti, artisti, scrittori, docenti, imprenditori ed attivisti, che raccontano la loro scelta di rilasciare le proprie opere e lavori sotto una licenza Creative Commons.

Pubblicato il 24/06/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Comicsblog – Filesharing illegale di fumetti su Internet – Cosa ne pensano Andrea Baricordi, Carmine di Giandomenico e Claudio Calia
Oltreoceano c’è chi si scaglia contro ogni tipo di condivisione, chi invoca iniziative legislative a protezione di autori e editori e chi invece ha abbozzato e ha fatto buon viso a cattivo gioco ottenendo attenzione e anche vendite. E da noi? Cosa ne pensa chi lavora nel mondo del fumetto?

Pubblicato il 7/02/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Spazio a Creative Commons per il cinquantenario dell’ARCI
Una tre giorni delle arti e della creatività giovanile che include la presentazione di libri di giovani autori e il festival dei gruppi musicali aderenti al sistema di nuovi diritti.

Pubblicato il 9/10/2007 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


La BBC mette in rete il suo archivio
Nessuna protezione Drm e licenza Creative Commons per i materiali multimediali dell’emittente britannica. Ma solo per i connazionali.

Pubblicato il 18/04/2005 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


David Byrne, una testa parlante nell’Internet Radio
Partigiano della filosofia Creative Commons e fedelissimo alla linea della sperimentazione, la leggenda vivente scozzese del pop (e non solo) torna alla carica con una iniziativa a tutto Web e, naturalmente, a tutta musica.

Pubblicato il 4/04/2005 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Magnatune TunePlug, la chiave Usb con la compilation dentro
Un supporto di memoria con un pacchetto da ben dieci Cd precaricato è l’idea brillante della casa discografica alternativa statunitense che opera interpretando in modo aperto il diritto d’autore e il DRM in base alle istanze di Creative Commons.

Pubblicato il 23/03/2005 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


“Alcuni diritti riservati”: Creative Commons sbarca in Italia
Le licenze CC adattate al nostro paese. Per muoversi fra le maglie del copyright e creare beni “pubblici”.




Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link