NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Persi nella rete 23 – Mouse come pennelli e console come pianoforti

Un’orchestra (polacca) di suonatori di gameboy, recensioni impietose di film, alieni dei videogame sulle pareti di casa, le sorpresine nascoste nei file .doc, le frasi che è vietato farsi incidere da Apple all’acquisto di un iPod e una pagina in Flash per imitare il grande pittore informale Jackson Pollock.

di Nicola D’Agostino

Gameboyzz Orchestra Project è un ensemble artistico-musicale sperimentale che, come altri in europa, fa uso di uno strumento insolito, la console portatile GameBoy della Nintendo per performance audiovisive. Il gruppo ha base in Poloniaed è attivo, in varie formazioni, sin dal 2001. Sul sito sono disponibili registrazioni ed alcuni affascinanti video con riprese di alcune esibizioni.

The Agony Booth (il botteghino dell’agonia) è un sito che tratta e fa la disamina in maniera certosina di alcuni delle peggiori produzioni cinematografiche mai realizzate. Tra le chicche una lista dei peggiori episodi della serie Star Trek, estratti audio a corredo di alcune recensioni ed una lista degli “artisti” che hanno avuto l’onore di essere stroncati più volte.

Al momento dell’acquisto del riproduttore digitale iPod è possibile personalizzare con una frase a scelta il retro del dispositivo, che verrà inciso tramite laser. Alcuni buontemponi hanno stilato una lista di improponibili frasi umoristiche da istoriare, tra cui alcune effettivamente rifiutate da Apple.

Blik Graphics offre decorazioni grafiche da applicare sulle pareti bianche per ravvivare l’ambiente (o renderlo più pop). Tra i motivi disponibili anche una serie di personaggi tratti dallo storico videogame Space Invaders di cui quest’anno ricorre il venticinquesimo anniversario.

Più volte menzionati dai sostenitori dei formati “aperti”, i rischi di registrare e diffondere documenti nel formato proprietario Microsoft Word, sono ora l’obiettivo del lavoro di uno smanettone polacco. Ecco dunque un affascinante quanto inquietante elenco di documenti .doc reperiti in rete e che celano (nemmeno troppo) al loro interno informazioni riservate in modifiche e revisioni precedenti dei file.

Tramite una pagina realizzata in Flash (e firmata ‘Miltos Manetas’) chiunque si può divertire a scimmiottare lo stile del famoso pittore informale Jackson Pollock, spalmando inchiostro virtuale dentro la finestra del browser e producendo ‘opere’ in puro stile ‘action painting’.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 23/05/2004 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link