NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Panorama – ‘Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi’

L’ascesa al potere del politico italiano spiegata a fumetti da Mario Natangelo

di Nicola D’Agostino e Serena Di Virgilio

natangelo_pensavofosseamore_16dett

“Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi” è un libro a fumetti di Mario Natangelo, vignettista per Il Fatto Quotidiano, pubblicato da Magic Press Edizioni.

natangelo_pensavofosseamore_41dett

A differenza di altri libri di satira sull’attuale Presidente del Consiglio, quello di Natangelo non è una raccolta di vignette o una parodia, ma un racconto pseudo-autobiografico in cui l’autore va alla scoperta della figura di Matteo Renzi.

natangelo_pensavofosseamore_78dett

Natangelo mischia pubblico e privato, affermando di non conoscere il politico e lasciandosi guidare dalla sua amata. La narrazione dell’ascesa di Renzi è mediata dal rapporto affettivo con la compagna, militante del PD e fan sfegatata del “rottamatore”.

natangelo_pensavo-fosse-amore_22-nogallery

L’arco di tempo coperto dal libro va dalla caduta del quarto (ed ultimo) Governo Berlusconi verso la fine del 2011 all’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica nel 2015, passando per il “patto del Nazareno”, alla base dell’imminente referendum costituzionale per la riforma delle Camere del Parlamento.

natangelo_pensavofosseamore_102dett

Tra le figure politiche sbeffeggiate troviamo il duo Grillo-Casaleggio, Alfano, Letta, Monti, Salvini ma l’attenzione dell’autore è focalizzata sull’attuale Presidente del Consiglio e sulle figure con cui ha avuto (e continua ad avere) a che fare.

natangelo_pensavofosseamore_89dett

“Pensavo fosse amore…” è utile a capire da dove e come è arrivato al potere Matteo Renzi e lo scenario in cui si è fatto largo, superando, soprattutto a livello di immagine, Pier Luigi Bersani e gli altri esponenti del PD nonché il rapporto con l’ingombrante figura di Silvio Berlusconi e con l’ormai dimissionario Giorgio Napolitano.

natangelo_pensavofosseamore_106dett-nogallery

Natangelo non ama Renzi, di cui mette alla berlina il narcisimo e l’uso superficiale e populista della tecnologia, così come evidenzia le innumerevoli gaffe politiche di Bersani, ma sa criticare anche il proprio operato come vignettista, ad esempio prendendo in giro l’incapacità di disegnare in maniera riconoscibile personaggi pubblici come Mattarella o lo stesso Renzi.

natangelo_pensavo-fosse-amore_copertina

“Pensavo fosse amore invece era Matteo Renzi” è un libro a fumetti tascabile di 144 pagine a colori. È pubblicato da Magic Press Edizioni che lo propone a 14 Euro.

Articolo originariamente pubblicato su Panorama.it



Pubblicato il 26/10/2016 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link