Nicola D'Agostino (.net) - Articoli, traduzioni, grafica, web

Panorama – ‘Jones e altri sogni’, di Franco Matticchio

Fantasie a fumetti di un grande del disegno italiano

di Serena Di Virgilio e Nicola D’Agostino

franco-matticchio_jones_apertura

“Jones e altri sogni” è un volume pubblicato da Rizzoli Lizard che raccoglie brevi racconti umoristici a fumetti, vignette e illustrazioni realizzati tra gli anni ’80 e ’90 dall’autore di culto Franco Matticchio.

franco-matticchio_jones_02n

Il filo conduttore è rappresentato dallo straniamento che porta noi lettori a stupirci e quindi a divertirci. Matticchio costruisce mondi che sovvertono le regole del nostro in modi inaspettati: giocando con concetti semplici come una passeggiata, una bicicletta, una tavola imbandita, ce li restituisce freschi, sorprendenti e a volte anche un po’ inquietanti.

franco-matticchio_jones_pag243dett-nogallery

Spesso l’equivoco nasce dal disegno stesso, come quando la pancia di un pinguino steso su di un letto, per analogia nella rappresentazione, diventa cuscino.
Altre volte a portarci alla risata è un effetto di accumulo, quando un’assurdità fa seguito all’altra ad un ritmo così serrato da non concederci tempo per razionalizzare, attraverso sequenze che si rifanno alla tradizione della commedia slapstick del cinema di Laurel e Hardy o dei cartoni animati di Tex Avery.

franco-matticchio_jones_pag246dett

Il personaggio ricorrente dei fumetti è Jones, un (non) gatto antropomorfo vestito di tutto punto e con una benda sull’occhio. Jones è il punto di vista: rappresenta il lettore e più che protagonista è testimone delle situazioni assurde in cui si trova coinvolto, che sia un’alba in cui il sole risuona come un tamburo o un viaggio all’inferno o attraverso lo specchio.

franco-matticchio_jones_pag112dett

Esplorando il mondo di Jones, Matticchio sperimenta con il disegno e con la composizione della tavola. Si passa da atmosfere soffuse e notturne piene di piccoli segni a bianchi e neri netti e spessi, da vignette che accompagnano un movimento di discesa a gabbie fisse, ad assenza totale dei bordi. Il significato delle sequenze è sempre cristallino, gestito con maestria, permettendoci di assaporare il loro scollamento dalle logiche del mondo reale.

franco-matticchio_jones_pag68dett-nogallery

Nelle illustrazioni Matticchio va se possibile ancor più a briglia sciolta, con una grande varietà di personaggi e situazioni. I soggetti vanno da ritratti di singole assurdità a complesse composizioni, talvolta piene di dettagli sconnessi alla maniera del geniale nonsense di Benito Jacovitti.

franco-matticchio_jones_08n

Dal volume d’altronde emerge tutto l’amore di Matticchio (dichiarato in un gustoso dizionarietto in appendice) per le ispirazioni, dalle atmosfere sognanti di Walt Kelly in Pogo e di George Herriman in Krazy Kat, alle le vignette minimali de Il tenero Giacomo su La Settimana Enigmistica.

franco-matticchio_jones_copertina

“Jones e altri sogni” di Franco Matticchio è un volume cartonato di 256 pagine in bianco e nero e a colori. È pubblicato da Rizzoli Lizard che lo propone a 25 Euro.

Articolo originariamente pubblicato su Panorama.it