NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Palm: sviluppare software per il Pre? Basta un browser

Un ambiente integrato via web per scrivere codice, creare l’interfaccia, fare test e infine sottoporre a Palm programmi per il WebOS.

di Nicola D’Agostino

Lo sviluppo software per lo smartphone Palm Pre si farà anche tramite il web browser. È quanto afferma Palm che ha lanciato la versione beta pubblica di Ares, un ambiente integrato per la creazione di programmi per il WebOS.

Ares si appoggia al progetto Bespin di Mozilla e offre un IDE (Integrated Development Environment) con creazione dell’interfaccia tramite drag ‘n drop, editor di codice sorgente, un debugger visuale, visualizzatore di log, anteprima del software ed altro ancora.

I requisiti sono l’uso di un browser di nuova generazione e Palm raccomanda Safari 4, Chrome 3 e Firefox versione 3.5 o superiori.

Palm afferma che il suo obiettivo con Ares è di abbassare drasticamente la soglia d’ingresso per gli sviluppatori web che vogliono cimentarsi con la creazione di software per suoi dispositivi cellulari e che rende scrivere programmi sarà ancora più rapido e facile.

Ares inoltre si integra con il kit di sviluppo Mojo, che Palm consiglia di installare per accedere a numerose opzioni aggiuntive come widget e per avere la possibilità di provare subito quanto fatto nell’emulatore o in un cellulare.
Una volta fatti i test del caso basteranno pochi clic per creare il pacchetto di installazione del software, scaricarne una copia in locale oppure inviarlo all’App Catalog, il “negozio” di software online di Palm per il Pre ed il Pixi.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 23/12/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link