NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Openomy, un hard disk in rete con i tag

Dati archiviati on line, accessibili sempre e usabili anche con applicazioni scritte appositamente.

di Nicola D’Agostino

Folksonomie applicate all’archiviazione dei dati. Questa è la formula di Openomy, un nuovo servizio che offre a chiunque di archiviare on line gratuitamente fino a un giga di dati e di accedervi da qualsiasi postazione connessa alla Rete.

La marcia in più di Openomy rispetto ad altri servizi (gratuiti e non) di storage su Internet è l’uso dei tag. Già usati con successo su Flickr oppure su Delicious.

Su Openomy i tag rimpiazzano l’uso delle cartelle e sono proposti agli utenti come metodo per etichettare, organizzare e ricercare i file, con un approccio molto simile a quello di Gmail (la posta elettornica di Google) per i messaggi di posta elettronica.

Lo sviluppo di Openomy è ancora in pieno svolgimento e viene documentato su un apposito blog: tra le novità recenti c’è il rilascio delle Api (application programming interface) per gli sviluppatori che vogliono realizzare nuove funzionalità. La prima è già disponibile e consiste in un sistema che permette di condividere e pubblicare i tag assegnati ai file anche via feed Rss

.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 13/01/2006 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link