NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
FEED / / INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Panorama – Le migliori applicazioni per iPad: Osmos

Un po’ Asteroids, un po’ Lunar Lander e un po’ Katamari Damacy: ecco Osmos, avvincente e coreografico gioco per iPad in cui bisogna pilotare e far crescere un globo luminoso.

di Nicola D’Agostino

ipad-osmos-splash

Osmos è un gioco di abilità e strategia per iPad in cui bisogna far crescere un globo assorbendo globi più piccoli, evitando quelli più grandi e altre minacce assortite.

L’app ha una meccanica di gioco basata sulle leggi delle fisica, è strutturato in più livelli dalle difficoltà crescenti, ha una efficace grafica spaziale e accompagna tutto con una piacevole colonna sonora elettronica ambient. Il risultato è un gioco originale, raffinato e avvincente che ha accumulato reazioni e recensioni entusiaste e si è anche aggiudicato uno dei prestigiosi premi Apple Design Award per il 2011.

Come si gioca

Le regole di Osmos sono semplici. Quella di base è che quando due globi si toccano il globo più grande assorbe massa da quello più piccolo. L’assorbimento può essere parziale o totale a seconda della forza e tipo di contatto.

Il globo del giocatore di Osmos mentre assorbe uno più piccolo

Ogni livello di Osmos è pieno di globi. Il nostro globo -che è più chiaro e luminoso- va fatto muovere con dei colpetti che gli imprimono una spinta nella direzione opposta (e fanno perdere un po’ della massa) per andare incontro ai globi più piccoli, blu, e lontano da quelli più grossi, rossi, che possono “terminarci”.

Il nostro globo e altri globi, assorbibili e non

La traiettoria si può modificare con altri colpetti ben assestati mentre con un cursore in basso si può incrementare o rallentare lo scorrere del tempo e quindi la velocità. Oltre a una buona mira e buoni riflessi bisogna giocare di strategia e non temporeggiare perché nel frattempo anche gli altri globi si fondono e si trasformano rapidamente in avversari estremamente pericolosi.

Il nostro globo circondato da avversari molto più grandi

Varietà e libertà di gioco

Anche se i principi di base di Osmos per iPad sono sempre gli stessi, all’app non fa difetto una discreta varietà di gioco e nel modo in cui procedere. Il software ha due modalità, Odyssey e Arcade. La prima consta nell’affrontare gradualmente ventisette livelli e farsi largo nel “Blobiverso” di Osmos mentre la modalità Arcade consente di scegliere sia il livello che la difficoltà.

Uno dei livelli con sistema solare (e sua forza di gravità)

Nei vari livelli il gameplay viene reso interessante e nuovo da sfere di antimateria (che non crescono ma distruggono la massa dei globi), pericolosi soli con la loro forza di gravità, globi che attraggono e altri che respingono. E ancora: se nella gran parte dei casi bisogna andare in giro per lo spazio alla ricerca di globi più piccoli, in altri bisogna muoversi pochissimo e con precisione millimetrica per spostare con le spinte i globi grandi per raggiungere quelli assorbibili.

Il livello è completato ma si può proseguire a giocare

Personalmente ho apprezzato la libertà che Osmos lascia all’utente. Una volta completato l’obiettivo si può passare a un altro livello ma non è obbligatorio. Volendo si può continuare a vagare, giocando a rincorrere e assorbire altri globi.

Sull’App Store

Osmos per iPad è in vendita a 3,99 Euro sull’App Store nella versione 1.6.4 che funziona con iOS 3.2 o successivo. Esiste una versione a parte per iPhone (e iPod touch), in vendita a 2,39 Euro, che richiede iOS 3.0 o successivo.

Articolo originariamente pubblicato su Panorama.it



Pubblicato il 9/06/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,

[1 / 1]    [1]  

Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2014 Nicola D'Agostino - ditta individuale - P.I. 01810000685