NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
FEED / / INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

iPad Magazine 15 – Apple, iOS 6 e il primo iPad

I prodotti tecnologici negli ultimi decenni ci hanno giocoforza fatto abituare ad un ricambio continuo, ad un incessante susseguirsi di modelli che rendono presto obsoleti i precedenti.

di Nicola D’Agostino e Serena Di Virgilio

Obsoleto, che brutta parola. Suona male. E di sicuro non ci verrebbe di affibbiarla agli iPad di prima generazione, ancora “magici e rivoluzionari” agli occhi dei più, gli iPad che nel “lontano” aprile (maggio in Italia) del 2010 hanno reso il concetto di tablet una realtà per le masse e una miniera d’oro per Apple.

Eppure è proprio quello che è successo a settembre. Con il rilascio nel nuovo sistema operativo, iOS 6, Apple ha lasciato fuori il primo iPad, senza grossi proclami ma bollandolo ufficialmente superato e non più supportato a livello software. Non solo: ha dato il benservito a tutti quelli che come noi l’avevano acquistato, a tutti gli “early adopter” che ne avevano decretato il successo.

Dopo soli due anni, è spiacevole ritrovare “fuori dal giro” un pezzo di hardware che noi – ma anche tanti altri – percepiamo ancora come innovativo.

Ma questa è la legge del progresso e, soprattutto, del mercato. Al contrario di Apple, che da sempre guarda solo in avanti, noi cercheremo di non dimenticare chi non vuole o non può seguire la sua frenetica corsa e continuerà ad usare il primo iPad per cercare di lavorare, informarsi e divertirsi.

Una versione di questo articolo è stata originariamente pubblicata su iPad Magazine 15, del novembre 2012





Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2017 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link