NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

iPad contro Galaxy Tab: rettifica di Apple sul sito britannico

Ripresa dalla corte, l’azienda californiana ha pubblicato una nuova versione del testo sulla sentenza a favore di Samsung.

di Nicola D’Agostino

Il modo ironico e polemico in cui Apple ha pubblicato online il verdetto secondo cui nel Regno Unito, i Galaxy Tab non sono un plagio dell’iPad, tirando acqua al proprio mulino, non è piaciuto alla corte che ha intimato una rettifica entro 48 ore e a caratteri ben leggibili.

Il risultato è che in calce alla homepage britannica, invece del precedente link defilato, è ora riportato quanto segue: "Il 25 ottobre 2012, Apple Inc. ha pubblicato una dichiarazione sul suo sito web britannico in merito ai tablet computer di Samsung. Quella dichiarazione non era esatta e non soddisfaceva l’ordine della Corte d’Appello dell’Inghilterra e Galles. La dichiarazione corretta è Verdetto Samsung/Apple UK". Le ultime parole portano a una nuova versione del testo, più succinta e neutrale, che mantiene solo il primo e penultimo paragrafo e si limita sostanzialmente a riportare i dati legali.

Dal testo – che deve restare online almeno sino al 14 di dicembre – sono sparite sia le citazioni  di frasi dalla sentenza sul fatto che i tablet di Samsung "non hanno la sobrietà e l’estrema semplicità esibita dal design Apple" e "non sono altrettanto belli" e le considerazioni finali sul fatto che in altre sedi l’antagonista coreano è stato ritenuto colpevole e condannato a risarcimenti.

Una versione di questo articolo è stata pubblicata su Panorama.it



Pubblicato il 5/11/2012 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link