NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Google: i pesci d’aprile del 2011

È il primo d’aprile e online è tempo di annunci improbabili su nuovi servizi, scoperte incredibili, beffe plateali o scherzi subdoli. In prima linea c’è Google, con i suoi prodotti, siti e filiali.

di Nicola D’Agostino

Arrivano GMail Motion e Google Docs Motion, entrambi in beta (ovviamente) e entrambi metodi nuovi e rivoluzionari per controllare posta e gestire online i documenti con gesti e movimenti davanti alla fotocamera del computer. Ci sono foto, illustrazioni, guide, testimonial, ma è ovviamente tutto falso (e ricorda uno scherzo fatto due anni fa da Opera).

Doppietta di april fools anche per Chrome.
Il più rutilante è Chromercise che presenta una novità per migliorare l’esperienza d’uso nella navigazione dei siti.

Come si legge sul blog di Chrome Chromercise è un regime di esercizi per le mani e soprattutto per le dita dei navigatori del web per migliorare la muscolatura e forza e la destrezza. In immagini e video richiamano la mania dell’aerobica degli anni ’80 e il cattivo gusto dell’epoca. Google regala anche dei polsini, pardon, dei ditali per il sudore. ;-)

Sul blog di Chromium è invece la volta di ChromeLite, un’estensione che “mostra il web così come è stato concepito in origine: nient’altro che testo, presentato in una piacevole palette monocromatica”. E che trasforma Chrome in qualcosa di molto simile a Lynx, facendo fare al browser un salto indietro di almeno quindici anni.

Google China ha invece lanciato Google Teleport. Dalla traduzione sembra che nella filiale asiatica si sia trovato il metodo di rendere realtà il teletrasporto.

Gli appassionati di tipografia faranno invece bene a non cercare il termine “Helvetica”. Il motore di ricerca potrebbe rispondere mostrando i risultati nell’odiato (e abusato) font Comics Sans.

Chiudiamo con YouTube, che ha deciso per un look retrò in cui i video vengono mostrati come nel 1911. L’effetto si può vedere aggiungendo a qualsiasi indirizzo di un video il suffisso “&vintage=1911″ ottenendo una versione monocromatica del filmato, virata in seppia, peggiorata nella qualità e senza l’audio originale. Questo è sostituito da una colonna sonora al pianoforte, proprio come succedeva agli albori del cinema, nel periodo del muto.

Nota: chi vuole un elenco degli altri pesci d’aprile online consiglio un thread su Hacker News e la sezione April Fool’s Day 2011 di Reddit.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 1/04/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link