NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
FEED / / INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Google Chrome: estensioni in arrivo

Il futuro del browser sarà all’insegna di più funzioni, più versatilità, più attenzione agli utenti. E più concorrenza per Firefox.

di Nicola D’Agostino

Google ha pubblicato un documento rivolto agli sviluppatori del progetto Chromium in cui descrive come saranno e funzioneranno le estensioni per il browser Chrome.

Nell’incipt si legge ad esempio che gli add-on serviranno per implementare funzioni richieste da nicchie di utenti, per facilitare la migrazione da un altro browser o ancora per partner che desiderano personalizzare il programma.

Quella sulle estensioni del resto è stata una delle domande più insistenti poste ai responsabili di Mountain View  subito dopo il lancio di Chrome e la risposta di Sundar Pichai, capo del product management, all’epoca è stata “ora no, più avanti”. E così tre mesi dopo Google mantiene la parola anche se, come si fa notare su Webware il documento programmatico non specifica le tempistiche.

Da quanto pubblicato però, e dall’inclusione di Greasemonkey nelle versioni sperimentali di Chrome risulta chiaro che le estensioni sono viste come un ingrediente importante. Questo tranquillizzerà chi temeva che Google, in quanto concessionaria di pubblicità, non volesse permettere addon come AdBlock ma al tempo stesso aumenterà i paragoni e la competizione con Mozilla Firefox, che proprio nelle estensioni ha uno dei suoi maggiori punti di forza e un ricco e stimolante vivaio di nuove funzionalità.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 2/12/2008 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2018 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link