NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Ecco l’iPhone 5

“Il nostro obiettivo non era semplicemente quello di realizzare un nuovo telefono: volevamo farne uno molto migliore”. È con queste parole che Jonathan Ive, responsabile in capo del design presso Apple, ha descritto lo scarto che separa l’iPhone 4S dal nuovo iPhone 5.

di Nicola D’Agostino

iphone5-gallery1

“iPhone 5 è il dispositivo consumer più bello che abbiamo mai creato” secondo Philip Schiller, vicepresidente addetto al Worldwide Marketing, e guardando l’oggetto è oggettivamente difficile dargli torto.

Il nuovo schermo

Racchiusa in una sottile struttura in alluminio anodizzato, lo stesso materiale usato per i portatili Apple, c’è tanta nuova tecnologia, a partire da un inedito e sottilissimo display Retina da 4 pollici che mantiene la stessa larghezza e al tempo stesso fa guadagnare all’iPhone spazio prezioso per mostrare informazioni e contenuti.

L’iPhone 5 ha uno schermo con risoluzione di 1136 x 640 pixel invece di 960 x 640, in formato 16:9, con una saturazione più alta del 44% e sempre ad una densità altissima, 326 PPI (pixel per pollice) che però mantiene salva l’usabilità per cui Apple è nota.

Ad essere stata aumentata è solo l’altezza del display anziché la larghezza, con il risultato che l’iPhone 5 ha 9 millimetri in più ma è sempre comodo da usare anche con una mano sola.

Toccare, digitare e scorrere restano gesti facili e intuitivi come sempre ma sullo schermo ora vengono ospitati ancora più contenuti, che si tratti di foto, video HD widescreen, giochi, mappe, pagine web, liste di Promemoria o più giorni nel Calendario.

Il processore A6

Il cuore dell’iPhone 5 è il nuovissimo processore A6 dual-core.
Come i precedenti A4 e A5 il chip è basato su tecnologia ARM ma è stato progettato da Apple per ottimizzare le prestazioni e l’efficienza energetica necessarie a supportare tutte le nuove funzioni e per garantire al contempo una durata il più possibile lunga della batteria.

Secondo Apple le prestazioni della CPU e quelle grafiche sono fino a due volte più rapide rispetto all’iPhone 4S e l’autonomia è “pari o superiore”.

Nelle specifiche si legge che in conversazione la durata è fino a 8 ore su 3G, utilizzando internet fino a 8 ore su 3G e fino a 10 ore su Wi-Fi, la riproduzione video arriva a 10 ore e quella audio a 40 ore e infine l’autonomia in standby è di 225 ore.

Connettività

Come il nuovo iPad, presentato a marzo, l’iPhone 5 supporta gli standard ultraveloci 3G e 4G, inclusi DC-HSDPA e LTE, per navigare, scaricare e trasmettere i contenuti in streaming ancora più velocemente.

Apple ha introdotto un’esclusiva soluzione con tecnologia “single radio”, che offrire velocità e che risparmia spazio nel dispositivo. L’iPhone 5 verrà prodotto in tre versioni, di cui una rivolta al mercato europeo: si tratterà di un modello GSM compatibile con UMTS, HSPA+, DC-HSDPA (alle frequenze 850, 900, 1900 e 2100 MHz), LTE (bande 1, 3, 5) oltre che GSM/EDGE (a 850, 900, 1800 e 1900 MHz)
È stato inoltre potenziato anche il versante WiFi: l’iPhone 5 offre supporto 802.11a/b/g/n e il Wi-Fi 802.11n è ora dual-band (sia a 2,4GHz che a 5GHz) per navigare e trasferire dati fino a 150 Mbps.

LTE in Italia

La domanda che viene di conseguenza è: riusciremo a sfruttare il supporto per la connettività dati 4G in Italia? Per fortuna, a differenza di quanto successo con l’iPad, i presupposti tecnici questa volta ci sono.

Una tra le quattro frequenze LTE supportare è utilizzata sul territorio italiano. Si tratta dei 1800 MHz, che TIM, Vodafone e 3 Italia hanno ottenuto durante l’assegnazione delle frequenze. Tra gli operatori, però, l’unico che sembra voglia effettivamente utilizzare i 1800 MHz c’è solo 3 Italia. I tempi, ovviamente, non saranno immediati e anche più in là solo si potrà navigare a velocità paragonabili a quelle delle ADSL. Secondo dichiarazioni dei dirigenti di 3, la copertura partirà solo a partire da fine 2012 e inizialmente solo nelle maggiori città italiane.

Foto e video

L’iPhone 5 riprende tutte le qualità che hanno reso famosa la fotocamera iSight dell’iPhone 4S e le migliora ulteriormente grazie a una combinazione hardware e software.

iphone5-gallery4

Risoluzione e altre caratteristiche restano invariati: l’iPhone ha un obiettivo iSight da 8 megapixel con flash LED, sensore BSI (backside illumination), obiettivo a cinque elementi con filtro IR ibrido e un diaframma con apertura ƒ/2.4. La fotocamera però è più piccola, del 25% e ha un sensore leggermente più grande che può scendere a ISO più bassi dell’iPhone 4S, 50 invece di 64.

Apple ha inoltre aggiunto una protezione per lente in cristallo di zaffiro, che è più sottile e resistente del vetro standard, ed offre immagini ultra nitide.

Grazie all’hardware più potente la velocità di scatto dell’app Fotocamera sull’iPhone 5 è aumentata del 40%, l’obiettivo garantisce risultati migliori negli ambienti poco illuminati e anche la riduzione del rumore è stata potenziata. La maggiore potenza aiuta anche durante le videoriprese: la stabilizzazione è migliorata, abbiamo il rilevamento dei volti (fino a 10) e la possibilità di scattare foto mentre si registra. Un’altra novità, disponibile però anche sull’iPhone 4S, è una funzione panorama, che consente di catturare immagini panoramiche fino a 28 megapixel. Basta spostare la fotocamera con un unico movimento lineare e l’iPhone si occuperà del resto, producendo uno scatto panoramico combinato.

Con l’iPhone 5 anche la fotocamera anteriore fa un piccolo salto di qualità. Invece di foto e video con risoluzione VGA la nuova FaceTime HD può fare scatti a 1,2 megapixel e riprendere video HD a 720p ed è stata dotata di sensore BSI (backside illumination), rendendo quindi le videochiamate FaceTime più chiare e dettagliate.

Audio

Le sorprese dell’iPhone 5 non finiscono qui: ci sono anche migliorie all’audio.
Lo smartphone è dotato di un nuovo microfono direzionale ‘beam-forming’ (complessivamente i microfoni sono tre), mentre il rumore di fondo viene eliminato grazie a una nuova tecnologia di riduzione del rumore.

L’iPhone 5 supporta inoltre l’audio wideband, tecnologia che espande la gamma di frequenze e permette di avere conversazioni dal suono più nitido e naturale. L’audio wideband sarà supportato da oltre 20 operatori nel mondo al momento del lancio ma al momento non si sa se nell’elenco rientrano anche operatori del nostro paese.

Sottilissimo e leggerissimo

Apple afferma che l’iPhone 5 “è lo smartphone più sottile al mondo”, affermazione che ci riserviamo di verificare. Nel frattempo una cosa è evidente: con uno spessore di 7,6 mm, e un peso di soli 112 grammi, l’iPhone 5 è più sottile del 18% e più leggero del 20% rispetto al suo predecessore, l’iPhone 4S. Questo risultato è frutto di una serie di modifiche su aspetti chiave del dispositivo. Uno di questi è lo schermo, che è del 30% più sottile rispetto al passato.

iphone5-gallery6

Gli ingegneri Apple hanno creato un display Retina con tecnologia touch integrata, così che invece di avere uno strato separato di elettrodi tattili tra i pixel del display, ci sono solo i pixel che fanno da elettrodi sensibili al tocco e allo stesso tempo visualizzano l’immagine. Della fotocamera e della circuiteria unica per la connettività cellulare abbiamo già fatto menzione.

Un altro elemento importante per rendere l’iPhone 5 ancora più sottile è l’addio al vecchio connettore a 30 pin.

Il nuovo connettore

L’iPhone 5 utilizza un nuovo connettore chiamato Lightning: più compatto, resistente e “intelligente” del precedente, è interamente digitale e ha un’interfaccia adattiva che usa unicamente i segnali richiesti da ciascun accessorio. Il connettore

Lightning è reversibile, ovvero può essere inserito in entrambi i versi, così che possiamo collegare più rapidamente gli accessori o effettuare un backup o sincronizzazione.

Si tratta di un cambiamento radicale, che avrà ripercussioni su tutto il parco di prodotti “Made for iPhone” già in circolazione e per ovviare alla cosa, insieme all’iPhone 5, Apple mette in commercio un adattatore da Lightning a 30 pin per collegare il nuovo iPhone ai vecchi accessori.

Prezzi e disponibilità

L’iPhone 5 è disponibile in due colorazioni: bianco e argento o nero e ardesia. Negli Stati Uniti è proposto, con contratto di due anni, ad un prezzo che parte da $199 per il modello da 16GB. L’iPhone 5 arriverà – salvo imprevisti – alla fine di settembre un una ventina di nazioni tra cui l’Italia. Al momento non sono ancora noti i prezzi nel nostro paese ma basandoci su quelli di Germania e Francia e considerando le imposte maggiori, i tre modelli da 16, 32 e 64 GB dovrebbero costare rispettivamente 729, 839 e 949 Euro.
Apple continua a offrire anche un modello di iPhone 4 da 8 GB a 429 Euro e uno da 16 GB dell’iPhone 4S a 629 Euro.
Tutti i prezzi sono Iva e imposte incluse e senza contratto con gli operatori telefonici.

Nota: tutte le immagini sono “courtesy of Apple”.
Una versione di questo articolo è stata pubblicata su ComputerWorld Italia





Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link