NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
FEED / / INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Dieci cose che non vanno nel "nuovo" Delicious

Nessun controllo sui tag, feed ridotti, macchinosità dell’interfaccia, problemi con la privacy dei bookmark: sono alcuni dei tanti problemi del servizio ora gestito dai fondatori di YouTube sotto il marchio Avos.

di Nicola D’Agostino

A distanza di una settimana dal lancio del “nuovo” Delicious, la strada per il servizio di bookmarking è ancora tutta in salita.

La nuova versione è stata aspramente criticata per aver eliminato o trascurato molte delle funzioni chiave a cui gli utenti erano abituati e che soprattutto usavano attivamente tant’è che in alcuni articoli il redesign è stato definito un disastro su tutta la linea.

Avos Delicious - Share a stack - please try againIn questi giorni il team di Avos ha sistemato diverse cose, documentando tutto in un “beta status blog” aperto in fretta e furia ma permangono ancora lacune, limiti e fastidiosi problemi. Per chi vuole capire meglio la situazione ecco di seguito una lista di quanto non funziona (o funziona male) in Delicious.

  1. Solo venticinque bookmark alla volta e solo per esteso.
    A differenza del “vecchio” Delicious non è possibile variare il numero dei link mostrati in una pagina o il layout, tralaltro più dispersivo del precedente.

  2. Massimo venti bookmark nei feed.
    Di default ora Delicious offre feed con soli dieci elementi, che si possono portare a venti: in passato, come sulle pagine, si poteva scegliere tra 10, 20, 50 e 100 elementi.

  3. Utilizzo dei tag ancora molto limitato.
    A seguito delle lamentele degli utenti è stata ripristinata la possibilità di vedere tutti i tag. Sono inoltre stati sistemati scivoloni come la visibilità dei tag speciali che contenevano indirizzi email, inizialmente resi visibili a tutti. Non è però possibile rinominare o eliminare in alcun modo i tag, solo aggiungerne di nuovi e in fase di aggiunta di un bookmark non compaiono i suggerimenti per i tag. Quindi bisogna sforzare la memoria e fare attenzione a non fare errori.

  4. I bookmark vengono salvati subito e sono pubblici.
    Quando si usa la bookmarklet non è possibile cambiare idea sull’aggiunta o impostare subito un link come privato. Delicious salva immediatamente l’url e permette solo in seguito che venga impostato come privato o eliminato. Fate attenzione a ciò che salvate perché potrebbe essere visto da chiunque, condiviso e/o ripubblicato.

  5. Avete molti bookmark? Il backup non funziona.
    Non è stato ancora ripristinato un problema con il funzionamento dell’esportazione dei propri dati. Se avete molti bookmark su Delicious (più di 10’000) è impossibile fare un backup/export con la funzione ufficiale disponibile all’url http://www.delicious.com/settings/bookmarks/export

  6. Il network è scomparso, ma non completamente.
    Avos ha eliminato le funzioni sociali del network, sostituendole con quelle di “following”, che però non ha ancora spiegato come usare. Se però avevate dei contatti nel network il feed funziona, anche se è sparita la pagina web (http://delicious.com/network/nomeutente) che lo genera, sostituita da “my inbox” (http://delicious.com/shares/nomeutente).

  7. “Torna al via”.
    Quando si aggiunge un url via bookmarklet caricandola nella stessa pagina, non si ritorna al sito originario ma si viene reindirizzati alla lista dei propri bookmark su Delicious. Lo stesso accade quando si modifica un bookmark e lo si salva. Si torna alla lista dei bookmark, anche se si stava visualizzando un tag.

  8. Nessun avviso per i testi troppo lunghi nelle descrizioni.
    Avos Delicious - no character counterIl campo “comment” (ex “Notes”) dei bookmark mantiene il limite di 1000 caratteri e se lo si supera non si può archiviare il link. Delicious però non mostra più un contatore di quanti caratteri si sono inseriti, solo l’avviso che si è superato il limite al momentod el salvataggio.

  9. Interfaccia Mistery meat.
    I pulsanti (e le funzioni) “delete”, “share”, “edit” e “save” di un bookmark non sono sempre visibili ma solo quando si passa con il mouse su quel bookmark.

  10. Le statistiche (“saves”) a volte funzionano e a volte no.
    A seconda dell’interfaccia l’informazione su chi altro ha aggiunto il link ai propri bookmark su Delicious può risultare inattiva (ad es. in “my stacks”), funzionare come previsto (lista dei bookmark) o caricare a sorpresa l’url (quando si consulta uno stack)

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 5/10/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2017 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link