NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

‘Gus’, il western che fa ridere ed emozionare

Storie di banditi e delle loro donne

di Serena Di Virgilio e Nicola D’Agostino

christophe-blain_gus_01

“Gus” è una serie del fumettista francese Christophe Blain, portata in Italia da Bao Publishing. Ambientate nel Far West, le brevi storie che compongono i tre libri sono dedicate alle vicende comiche, avventurose e sopratutto romantiche di un trio di banditi.

christophe-blain_gus_01a

Gus è uno scapolone sempre a caccia. Clem invece ha una moglie e una figlia a cui torna tra un colpo e l’altro, e non è affatto entusiasta quando il compare propone di andare a El Dorado, la città in cui “tutte le donne sono libere”.
Ma mentre gli amici Gus e Gratt farfalleggiano, sarà proprio il padre di famiglia che, senza andarla a cercare, troverà una ragazza speciale.

christophe-blain_gus_c

“Gus” è un fumetto western in piena regola. Ci sono saloon, pistole e cavalli, gli omicidi sono una soluzione come un’altra ai problemi, il bandito è quasi una figura professionale. La comicità e il romanticismo lo rendono particolare, e interessante anche per chi di solito non ha molto amore per questo genere.

christophe-blain_gus_03

I racconti hanno una certa continuità, ma i singoli volumi sono fruibili e godibili anche singolarmente. Laddove il primo, “Nathalie”, ci presenta i personaggi e l’ambientazione, il secondo, “Bel bandito”, è dedicato sopratutto a Clem e alle sue due storie d’amore, mentre il terzo, “Ernest”, approfondisce il personaggio di Gus, le sue doti e sopratutto i suoi punti deboli.

christophe-blain_gus_b

Abilissimo con la pistola, dotato di un lungo, fallico naso che ricorda un po’ Pinocchio e sempre in cerca di una ragazza con cui flirtare, Gus è spesso il motore delle vicende con la sua irrequietezza e volubilità.

christophe-blain_gus_05_

È lui a voler assaltare un treno o andare a El Dorado, ed è sempre lui ad abbandonare i compari quando inizia a vincere a poker.
Alimentato dall’esibizionismo, Gus è una sorta di Sansone: quando non ha un pubblico inizia a perdere a carte e a sparare male, cacciandosi nei guai. La sua bramosia lo conduce a cercare di arraffare troppo e l’autore lo lascia spesso a bocca asciutta.

christophe-blain_gus_01_

Intanto vive tante grandi passioni, fatte sopratutto di corteggiamenti di donne notevoli e poco apprezzamento per quelle che effettivamente conquista.
Di ciascuna si intravedono storie e personalità varie e colorite che aggiungono dimensione al mondo costruito dall’autore. Purtroppo si tratta sempre di rapidi ritratti, costruiti nel breve tempo prima che Gus perda interesse.

christophe-blain_gus_06

Più spazio viene dedicato alla moglie di Clem e alla sua amante, che emergono entrambe come tipi creativi, decisi e indipendenti, con storie personali appassionanti.
Clem ha due donne straordinarie e ne è consapevole, ma ad ognuna nasconde qualcosa di sé e la sua coscienza lo perseguita, picchiandolo o spuntando gigantesca da dietro le montagne a stanarlo con il suo ciclopico occhio.

christophe-blain_gus_05

È comunque un tipo responsabile e deciso, e Blain, che fa bonariamente la morale ai suoi personaggi, gli concede momenti di felicità.

christophe-blain_gus_copertina

“Gus” è una serie edita da Bao Publishing composta da tre volumi di grande formato cartonati di 90 pagine a colori, proposti a 16 Euro l’uno.

Una versione di questo articolo è stata pubblicata su Panorama.it





Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link