NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Comicsblog – Want/Get/Do, ovvero: lezioni di scrittura da Warren Ellis

Come trasformare un’idea in una storia d’azione? Come caratterizzare i personaggi? E come renderli interessanti per il lettore?

di Nicola D’Agostino

Come trasformare un’idea in una storia d’azione? Come caratterizzare i personaggi? E come renderli interessanti per il lettore?

Ci sono varie teorie in merito: sul suo blog l’autore britannico Warren Ellis ha condiviso una formula, che ha riassunto nei tre verbi want/get/do, il volere/ottenere/fare e che secondo lui può far funzionare un personaggio e le sue avventure.

Warren Ellis Photo

Il testo di Ellis nasce come risposta al messaggio di un lettore che gli ha sottoposto le sue difficoltà in fase di scrittura e gli ha chiesto consiglio.

[…] il problema è che ogni volta che cerco di scrivere qualcosa ho un’ottima idea ma non ho la più pallida idea di come trasformarla in una storia con tutti i crismi. Mi vengono in mente vari frammenti ma mettere insieme tutta la storia è un’impresa… conosci un modo per risolvere il problema

Ecco la risposta di Ellis, che ha divulgato nella speranza possa essere utile ad altri scrittori in erba.

Nella tua idea individua ogni volta un personaggio

1) Cosa VUOLE questo personaggio?
2) Cosa deve fare questo personaggio per OTTENERE ciò che vuole?
3) Cosa è disposto a FARE per ottenere ciò che vuole?

Superman vuole salvare il mondo, intraprenderà un’avventura per salvare il mondo e, se necessario, si sacrificherà per salvare il mondo (Sì, è un brutto esempio ma rende l’idea)

Hannibal Lector vuole essere libero di vivere come desidera, deve manipolare le persone e gli eventi in un modo tale da poter fuggire dalla sua situazione attuale e è disposto a uccidere e mangiare chiunque per essere libero.

(La differenza tra un “eroe” e un “criminale” spesso consiste in quanto il personaggio è spietato e a quali estremi è disposto per ottenere quanto vuole.
Inoltre il cattivo raramente si vede come tale. Il Norman Osborn protagonista di Thunderbolts e Siege è un buon esempio di un cattivo che chiaramente si vede come l’eroe delle proprie vicende.
Un altro esempio è uno dei miei cattivi preferiti, il folle e maligno Janetty di Badlands, di Steven Grant e Vince Giarrano.)

È un metodo semplice per individuare una struttura grezza e rapida struttura su cui poi costruire. Si prosegue nell’opera chiedendosi come rendere il punto 2 il più difficile possibile per i personaggi.

Nota: la foto di Warren Ellis è tratta da Wikipedia e realizzata dall’utente Rootology e rilasciata con licenza Creative Commons Attribution 2.5 Generic



Pubblicato il 19/05/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link