NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Comicsblog – Set to Sea di Drew Weing: dal web alla carta

Webcomics e editoria tradizionale: due mondi separati? Non necessariamente, come dimostra il caso di una graphic novel che arriverà nelle librerie quest'estate, ma che è nata e continua ad essere pubblicata anche online.

di Nicola D’Agostino

La Fantagraphics ha annunciato per luglio l’uscita di un volume a fumetti intitolato “Set to Sea”, preordinabile tramite il catalogo Previews o attraverso Amazon.

Disegnato con un tratto che sposa l’estetica dei cartoon con il tratteggio ricercato delle incisioni, “Set to Sea” è un’avventura ambientata in mare tra marinai e pirati, atmosfera in cui si ritrova catapultato -suo malgrado- un gigante buono, un poeta in erba che viene rapito e costretto alla vita di bordo.

La narrazione è minimale e si affida a disegni molto belli, che tra le altre cose citano esplicitamente il Popeye di Segar, con personaggi grotteschi e caricaturali che però si stagliano su sfondi ed ambientazioni estremamente realistiche e curate, piene di dettagli.

Set to Sea

Il volume, che costa 17 dollari, è di 144 pagine in bianco e nero e ha un formato abbastanza particolare, di 16,5 cm per 14 cm, quasi quadrato. Questo perché la storia è narrata un’immagine per volta con una vignetta per pagina, leggibile a sè stante oltre che come parte di una narrazione seriale.

Si tratta di un’opera ambiziosa ma che è al tempo stesso godibile e accessibile a un pubblico vasto. È inoltre il primo lavoro importante su carta di Drew Weing, giovane autore ed illustratore statunitense con un curriculum composto principalmente da webcomic.

the Journal Comic

Weing si è fatto notare quando nel 2002, ispirato da “American Elf” James Kochalka, ha cominciato a tenere un divertente diario in forma di strip, intitolato “The Journal Comic”. Le strisce, che narrano un anno abbondante della sua vita, sono state poi raccolte in un libro autopubblicato ma sono ancora leggibili online.

A The Journal Comic è seguita un’altra striscia online, Pup in cui Weing ha mostrato la sua crescente bravura e versatilità cimentandosi con animali antropomorfi e con il colore. Contemporaneamente ha realizzato varie collaborazioni ad antologie di autori della scena indipendente tra cui SPX, legata alla manifestazione omonima), e alcune produzioni stampate in proprio. Sono elencate ed offerte sul sito della Little House Comics etichetta che condivide con la compagna Eleanore Davis, anche lei fumettista ed illustratrice e con cui ha collaborato più volte.

Pup

Si arriva così al 2006 quando Weing ha ideato la storia e la forma di “Set to Sea” e ne ha cominciato la pubblicazione sul suo blog su LiveJournal, arrivando a un’ottantina di vignette più a vari schizzi e dietro le quinte prima di interrompere e dedicarsi ad altri lavori.
Dopo una pausa di più di due anni, l’autore ha per fortuna ripreso in mano il progetto, modificando parte dei disegni e ricominciandone da capo suscitando l’interesse della Fantagraphics.

Set to Sea

La pubblicazione su carta non rappresenta dire la fine della versione online. Siamo arrivati a una metà delle 144 vignette previste ma da quanto si legge sul sito di Weing si potrà proseguire a leggere online le (dis)avventure del poeta-marinaio, che si concluderanno quest’estate, quando il volume approderà nelle fumetterie e librerie specializzate anche nella sua forma stampata.



Pubblicato il 16/04/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link