NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Arriva Safari

Lo scenario รจ stato reso ancora più complesso e interessante dall’arrivo nel gennaio di quest’anno di Safari, neo-browser di Apple.

di Nicola D’Agostino

In meno di due settimane Safari è stato scaricato per ben un milione di volte e ha conquistato i favori degli utenti Macintosh, come mostra un sondaggio del sito MacOSX Hints: ha soppiantato non solo Internet Explorer, ma anche Mozilla, Chimera, Omniweb e iCab, il tutto grazie alle sue caratteristiche, in primis l’estrema velocità, un’interfaccia essenziale e funzionale e la gestione efficace e innovativa di navigazione, bookmark e cronologia.

La creazione di un browser “fatto in casa” da Apple non ha mancato di suscitare una serie di commenti e reazioni anche forti. Anzitutto la mossa dell’azienda di Cupertino è stata interpretata come un chiaro segnale nei confronti di Microsoft. Safari è uscito dopo che lo scorso anno è scaduto l’accordo quinquennale che vedeva Explorer allegato a MacOS e all’inizio di marzo è stata diffusa la notizia che sui computer Macintosh, per le demo e in esposizione nei negozi Apple Store, Safari ha rimpiazzato il concorrente come browser di default.

Polemiche sono scaturite anche con Mozilla, per la scelta di Apple di usare il codice alla base di Konqueror, definito dal coordinatore dello sviluppo “una scelta migliore per noi rispetto a quella di altri progetti open-source”. Inoltre Safari, in quanto browser semplice ed estremamente ottimizzato, si pone in competizione anche con il già citato Chimera (da poco divenuto “Camino” per problemi di copyright sul nome), come confermato anche uno sfogo personale di Mike Pinkerton, il responsabile del progetto.

Motivi simili sono infine alla base anche di un’altra reazione molto vivace, quella di Opera, che contemporaneamente a problemi di boicottaggio da parte di Microsoft, ha aperto un fronte con Apple minacciando di sospendere la produzione di una versione per MacOS.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 3/04/2003 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link