NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Apple: Steve Jobs si assenterà per motivi di salute

Il cofondatore di Apple annuncia di doversi “concentrare sul suo stato di salute”: come due anni delega al vice Cook ma rimarrà  coinvolto nelle decisioni chiave.

di Nicola D’Agostino

Apple ha diffuso un testo indirizzato ai media in cui l’amministratore delegato Steve Jobs annuncia un periodo di assenza per motivi di salute. Il testo è una lettera rivolta a tutti gli impiegati di Apple e, per estensione, alle testate di informazione.

Segue una libera traduzione in italiano a cura del sottoscritto.

“Colleghi,

dietro mia richiesta, il consiglio di amministrazione mi ha concesso un permesso per malattia così che io possa concentrarmi sul mio stato di salute. Continuerò a ricoprire il ruolo di CEO e essere coinvolto nelle principali decisioni strategiche dell’azienda.

Ho chiesto a Tim Cook di assumersi la responsabilità di seguire tutte le operazioni quotidiane di Apple. Sono sicuro che Tim e il resto del team di dirigenti faranno un lavoro eccellente nel portare avanti i piani che abbiamo per il 2011. 

Ho molto a cuore Apple e spero di poter tornare al più presto. Nel frattempo la mia famiglia ed io saremo estremamente grati del vostro rispetto per la nostra privacy.

Steve”

Ricordiamo che Jobs nel 2009 si è sottoposto a un trapianto del fegato. All’inizio di quell’anno Apple aveva diffuso un comunicato che conteneva una lettera molto simile nei toni e nelle scelte organizzative per la conduzione dell’azienda nei mesi a venire.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 17/01/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link