NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Apple: i particolari dei nuovi iMac, Mac mini e Mac Pro

Apple ha aggiornato i suoi Macintosh desktop lasciando invariata l’estetica ma potenziando processori, schede e dotazioni. Vediamoli un po' più da vicino.

di Nicola D’Agostino

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Il nuovo iMac mantiene il look del precedente modello con una combinazione di alluminio e vetro, scelta adottata anche sui portatili Macbook. Ma le sorprese non sono tutte sotto il cofano: la versione 2009 viene proposta con una nuova tastiera, una versione USB della minimale Apple Wireless Keyboard.

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Le porte sul retro dell’iMac vedono l’aggiunta di una ulteriore USB arrivando a un totale di quattro, mentre le Firewire sono ridotte a una sola. L’uscita video non è più una Mini DVI ma la Mini Display Port. Una versione annotata del retro è disponibile su Flickr.

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Anche il Mac mini è immutato nell’aspetto esteriore. Qui è raffigurato con monitor LED Cinema Display, Mighty Mouse USB e nuova tastiera Apple Keyboard (sempre USB), tutti opzionali.

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Sul retro del Mac mini ci sono alcuni cambiamenti: rimane una Firewire 800, sale a cinque il numero delle USB e le uscite video sono tramite un connettore Mini DisplayPort e uno Mini DVI. Una versione annotata delle porte è disponibile su Flickr.

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Il nuovo Mac Pro.

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

Il lato del Mac Pro aperto con l’interno esposto. In alto vediamo i quattro alloggiamenti con slitte per dischi serial Ata. Sotto si intravedono gli slot di espansione PCI Express 2.0 (a doppia altezza) con in fondo la scheda grafica. In basso vediamo la zona per il processore con in evidenza la Ram (Ddr3 Ecc a 1066MHz).

iMac, Mac mini, Mac Pro early 2009

La memoria dei Mac Pro può arrivare a 8GB sul quad-core e a 32 (grazie al doppio degli slot) sull’8-core ed è posizionata su un nuovo tray, un “vassoio” su cui si trova il processore. Come si può vedere il tray è estraibile e facilita modifiche o espansioni della memoria di sistema.

Le immagini sono “courtesy of Apple”.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 4/03/2009 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link