NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Apple: ecco Mac OS X Lion

Mac OS X 10.7 è pronto per il download. Ma Apple ha pensato anche a chi non può scaricarlo da Internet.

di Nicola D’Agostino

Apple ha reso disponibile sul suo Mac App Store l’ottava versione del sistema operativo per Macintosh. Mac OS X 10.7, nome in codice Lion, arriva a poco più di dieci anni dal rilascio del primo Mac OS X, di cui è un’evoluzione più ambiziosa e aggiornata che prende in prestito numerosi elementi da iOS, con cui condivide la stessa tecnologia di fondo.

Mac App Store - Featured - Lion.pngNel comunicato stampa Apple ribadisce che la nuova release contiene più di 250 nuove funzioni e evidenzia caratteristiche ereditate da iPhone & iPad come l’incremento dei gesti Multi-Touch disponibili, l’utilizzo dei programmi a tutto schermo, il salvataggio automatico e la possibilità di riprendere il lavoro anche dopo un riavvio.

Altre novità di Lion sono invece evoluzioni di caratteristiche già presenti da un po’, come Versioni che estende ai singoli documenti la tranquillità dei backup automatici di Time Machine, AirDrop, che sfrutta Bonjour per offrire un sistema di condivisione wireless peer-to-peer semplice da usare e Mission Control che fornisce una visione d’insieme di tutto quello che avviene nel Mac fondendo Exposé, Dashboard ed altro ancora.

Mac OS X 10.7 ha requisiti hardware e software molto specifici. Sul versante hardware è infatti necessario un processore Intel con Core 2 Duo, i3, i5, i7 o Xeon (quindi a 64 bit) e almeno 2 GB di memoria RAM, oltre a quasi 4 GB se si scarica il pacchetto di installazione.

Mac App Store - Lion.pngIn quanto al software è richiesta la presenza di Mac OS X Snow Leopard almeno in versione 10.6.6: come specifica l’azienda di Cupertino “Lion è un aggiornamento” di quest’ultimo. Sulla modalità con cui ottenere Lion, invece, Apple ha rivisto e corretto la mira. Il metodo consigliato rimane quello del negozio digitale online (disponibile solo su Snow Leopard) dove è proposto a 23,99 Euro. Chi è sprovvisto di un accesso internet a banda larga può “scaricare Lion in un Apple Store” (ma non è stato precisato come) e più avanti, in agosto, Lion sarà ordinabile su supporto fisico, una chiavetta USB, dall’Apple Store online a 59 Euro.

Apple ha un’iniziativa Mac OS X Lion Up-To-Date per avere Lion senza costi aggiuntivi rivolta a chi di recente ha acquistato un Mac con ancora Snow Leopard a patto che la richiesta venga fatta entro trenta giorni dalla data di acquisto e comunque non oltre il 19 agosto. 

Segnaliamo infine che Apple offre anche la versione server di Lion che richiede il download (e l’acquisto) della versione normale di Lion ma che costa solo altri 39,99 Euro invece che 499 come in passato.  

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 20/07/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link