NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Apple: ecco il nuovo iOS 4

Apple ha reso disponibile la quarta versione del sistema operativo per iPhone e iPod touch, ora nota come iOS 4.

di Nicola D’Agostino

L’aggiornamento è di alcune centinaia di Megabyte ed è gratuito, anche per gli utenti degli iPod touch che in precendenza dovevano pagare, ma richiede iTunes 9.2, rilasciato qualche giorno fa. Sul sito Apple sono disponibili una pagina dedicata agli iPhone e una per gli iPod touch, che illustrano le tante novità (più di cento, ufficialmente) spiegano come aggiornare ma in fondo ricordano anche che il nuovo sistema operativo non è supportato da tutti i modelli.

iOS 4 infatti non può venire installato sugli iPhone e iPod touch di prima generazione, rilasciati nel corso del 2007, e seppure utilizzabile funziona in maniera limitata sugli iPhone 3G. Apple ha reso disponibile una nota tecnica in cui illustra quali delle nuove caratteristiche sono disponibili sugli ultimi due iPhone da cui si apprende che ai possessori del 3G sono preclusi multitasking, collegamento a tastiere Bluetooth e anche wallpaper per la schermata Home. Questo vale anche gli iPod touch, la cui seconda generazione ha lo stesso hardware dell’iPhone 3G e quindi lo stesso supporto limitato.

Parlando delle applicazioni, Mail ha introdotto qualche modifica dedicata a una visualizzazione più comoda delle conversazioni, che vengono raggruppate in base alle risposte e conteggiate.

Per quanto riguarda la musica, tramite iPod è possibile creare e modificare le playlist.

L’applicazione per gli SMS conteggia ora il numero di caratteri utilizzati. L’opzione è abilitabile dalle Impostazioni.

Safari permette di scegliere il motore di ricerca preferito, e in lista compare Bing di Microsoft. Migliorata anche la gestione dei preferiti e lo zoom sulle pagine.

L’opzione di Ricerca generale include ora anche il testo contenuto negli gli sms.

Sullo Store è stato inserita la versione per iPhone di iBooks, che rende possibile anche la sincronizzazione di segnalibri, sottolineature e annotazioni.

La gestione a cartelle delle applicazioni è sicuramente una delle novità più pratiche. Basta trascinare l’icona di un’app sull’altra per creare un “gruppo” nel quale ordinare il software. Ogni cartella può contenere fino a 12 app differenti,  iPhone è in grado di riconoscerne la tipologia e di conseguenza suggerire il nome per la cartella.

Per quanto riguarda le fotografie, lo zoom digitale è stato potenziato, è comparsa la geolocalizzazione delle foto, che possono ora essere visualizzate su una mappa, e vengono rilevati i volti.

In fase di ripresa video è possibile scegliere la messa a fuoco toccando lo schermo.

Il controllo ortografico segnala in digitazione le parole errate e suggerisce molteplici vocaboli in sostituzione.

In modo simile a quel che accade su iPad, è possibili impostare due sfondi a scelta per la scrivania e per la Home.

Il multitasking viene gestito tramite una nuova barra a comparsa, permettendo l’esecuzione di operazioni in background. Va notato che le app listate sono le più recentemente utilizzate, e non necessariamente quelli in uso.

Abbiamo testato iOS 4 su un iPhone 3G, la mancanza del multitasking e di qualche altra miglioria minore rende il sistema operativo meno appetibile, e purtroppo sembra rallentare notevolmente la risposta del dispositivo.



Pubblicato il 22/06/2010 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link