NicolaD'Agostino.net

ARTICOLI / GRAFICA & WEB / TRADUZIONI
/ INFO - ENGLISH CONTENT

illustrazione nicoladagostino.net

Apple: addio agli altri Final Cut

Dopo anni di stasi Apple ha ripensato e snellito la sua offerta di software per il video editing professionale per Macintosh: vediamo i cambiamenti.

di Nicola D’Agostino

Apple non intende più commercializzare la versione express e quella server di Final Cut: è lo scenario che si prospetta all’indomani del rilascio del nuovo Final Cut Pro X.

AppleInsider segnala che Final Cut Express e Final Cut Server non sono più disponibili sull’Apple Store online, che le pagine di questi prodotti (oltre che di Final Cut Studio) sono sparite e gli url puntano tutti a apple.com/finalcutpro e che Apple pare permetterà ai rivenditori di effettuare il reso delle confezioni invendute (collezionisti e nostalgici, siete avvertiti!).

La sparizione della vecchia suite “Studio” è conseguenza della decisione di Apple di scorporare Final Cut Pro, Motion e Compressor e di proporli come tre software distinti e solo come download dal Mac App Store.

Se si considera poi il prezzo estremamente aggressivo (320 Euro per tutti e tre i programmi) non si può che concludere che il semiprofessionale Final Cut Express, che tralaltro non viene più aggiornato dal novembre 2007, non ha un futuro.

finalcutserverNel dimenticatoio pare esserci finito anche Final Cut Server, ambizioso tentativo di proporre un software di supporto all’elaborazione e post-produzione di video in digitale per grandi realtà creative. Anche in questo caso il molto tempo trascorso dall’ultimo update, più di tre anni, la dice lunga sul suo destino.

I cambiamenti, però, non finiscono qui. Su Engadget si legge che alcuni rappresentanti di Apple avrebbero confermato che non solo non ci saranno altre versioni di Final Cut oltre a quella appena annunciata, ma che non ci sarà nemmeno un’opzione per l’upgrade. L’utenza “business” dovrà acquistare una licenza per ogni postazione e il “voume licensing”, l’installazione in serie, sarà disponibile solo per le “istituzioni”.

Nota: le immagini dei pacchetti di Final Cut Express e Final Cut Server sono “courtesy of Apple”.

Articolo originariamente pubblicato su Mytech.it



Pubblicato il 22/06/2011 e archiviato in: articoli  
Tag: , , , ,


Il sito non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari.

© 2001-2019 Nicola D'Agostino - - ditta individuale - P.I. 01810000685 ingegnere culturale disciplinato ai sensi della legge 4/2013 - Avvertenza sui link